Rally di Wall Street su dati PIL forte e meglio di guadagni attesi

I mercati globali hanno avuto una settimana positiva con US Stock rising il giovedì successivo meglio di crescita economica trimestrale previsto e ottimistici guadagni relazioni. Questo sollevò il Dow. DJI dai punti di 221,11 a 17,195.42. il S & P 500. SPX è stato anche 12,35 punti a 1,994.65 mentre il Nasdaq. IXIC finito 16,91 punti superiore a 4,566.14. Visa (v. n) contabilizzata per quanto 140 punti in aumento di Dow come azioni della società saltato 10,2 per cento a $236,65 seguendo i guadagni che battere le aspettative. il S & P 500 è stata amplificata da assistenza sanitaria e programmi di utilità anche come dichiarazione della Fed il mercoledì indicato una rafforzamento economia. Entrambi i settori sono quasi il 20 per cento all’anno.

AUMENTO DEI PREZZI DEL TESORO
Azioni di Bristol-Myers Squibb (BMY. N) erano 8,9 per cento a $58,98 seguendo i risultati incoraggianti di uno studio clinico sperimentale su un farmaco per il cancro del polmone. Dopo un aumento di più del 50% nella produzione mensile di tute protettive, azioni di Lakeland Industries, Inc (NASDAQ: Lago) guadagnato 22,97% a $14,24. Prezzi del tesoro avanzati come gli investitori ha pesati dentro a una serie di fattori quali dichiarazioni della Fed, punti di dati economici e meglio di numeri di prodotto interno lordo Q3 previsti. La resa di 10-year Treasury note era 1.26% ed era giù 1,5 punti base il giorno a 2.310%. La Federal Reserve aveva indicato che sarebbe terminare gli acquisti di mercato aperto di banconote del tesoro e titoli garantiti di ipoteca. Tuttavia, essa intende reinvestire i proventi del suo portafoglio, che è un’indicazione che esso non ha alcuna intenzione di alzare i tassi di interesse vicino a zero.

bdswiss

AS DI TUFFI YEN GIAPPONESE È FORNITO DI AUMENTO
Mentre azioni giapponesi è aumentato più del 5% il venerdì, lo yen ha toccato quasi un minimo di sette anni contro il dollaro USA. La goccia ha seguito la banca del Giappone di interpolazione fresco di misura preventiva per alimentare l’inflazione. Il Nikkei aumentato acutamente del 3,9 per cento dopo la Banca centrale giapponese ha rivelato la sua intenzione di acquistare estendere la durata del suo portafoglio di obbligazioni del governo giapponese e acquistare più quote di fondi comuni di investimento immobiliare ed exchange traded funds. Il dollaro è stata l’ultimo a circa 1,3 per cento ed è stato scambiato a 110,59 yen. L’euro capannone 0,2 per cento a $1,2582, mentre il dollaro australiano è salito del 0,7 per cento contro lo yen. Spot oro perso parte del suo splendore, cadere dello 0,3 per cento a $1.194,10 l’oncia, mentre greggio Brent anche immerso 0,4 per cento a $85,86 al barile.

SUGGERIMENTO DI OPZIONI BINARIE
Il segreto per attività sottostanti in opzioni binarie di trading è di minimizzare il tuo elenco di aziende target. Cercando di seguire le tendenze in tutti i settori quali vendita al dettaglio, tecnologia, medicina, vendita al dettaglio e biotech, è un compito arduo. Quando si riduce a icona il profilo si può concentrarsi su imparare più circa il business e acquisire maggiori conoscenze su come il commercio di questi beni su base giornaliera. Solo assicuratevi di scegliere una piattaforma di trading binario con una ragionevole scelta di beni e contratti di cambio delle alternative disponibili per il commercio.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Mercati europei guardare ai dati di occupazione degli Stati Uniti

Azioni europee rischiano di aprire più alto oggi come gli investitori guardano verso i prossimi dati di posti di lavoro degli Stati Uniti. Si prevede che il FTSE aprirà più in alto di 33 punti a 6.888 e il DAX tedesco superiore di 42 punti alle 11.910.

Sebbene i mercati in Europa e negli Stati Uniti sono impostati per una settimana più corta a causa delle vacanze di Pasqua, sarà pubblicato ancora rapporto dei non-farm payrolls di venerdì dagli Stati Uniti. Gli economisti credono che se il numero di posti di lavoro è più forte del previsto, esso può mettere giugno torna sulla mappa per aumentare il tasso di primo da US Federal Reserve, che trasmetterebbe il dollaro superiore. Un più debole del numero previsto potrebbe significare un ritorno più lento a tassi più elevati.

Dati odierni versioni includono la fiducia dei consumatori di euro zona, la fiducia delle imprese e figure di sentimento economico e industriale.

Nel frattempo, nel Regno Unito, una campagna per il prossimo maggio generale inizia oggi come la Regina si dissolve il Parlamento su richiesta del primo ministro David Cameron, segna ufficialmente la fine del governo di coalizione di conservatori e liberaldemocratici. Tuttavia, l’elezione dovrebbe essere molto combattuta e un’altra coalizione è possibile. I mercati d’occhio coppie di valute GBP, come l’approccio di elezioni.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Oro gocce dopo Rally ma ancora vicino a due settimana alta

Oro perso alcuni dei suoi guadagni dal suo recente rally oggi, ma era ancora vicino a una settimana due aspettative montate in alto che un’escursione a tassi di interesse negli Stati Uniti potrebbe essere ritardata fino a settembre. Oro a pronti è sceso leggermente a $1.186,26 l’oncia dopo aver scalato a $1.191,50 il lunedì, il livello più alto dal 6 marzo come esso scalato per un quarto giorno di fila.

Gli investitori rivolto verso oro in questi ultimi giorni come il dollaro USA ha crollato dopo la Federal Reserve implicati attenzione la scorsa settimana per quanto riguarda gli Stati Uniti economia e il tasso del suo tasso di percorrere il sentiero. Oro era stato trend verso il basso in anticipo il rally tra aspettative di un aumento dei tassi a breve termine.

L’aspettativa di consenso per un aumento nei tassi di interesse negli Stati Uniti si è spostato con maggior parte degli economisti ora guardando la Banca centrale tenendo a bada almeno fino a settembre, invece di effettuare la mossa nel mese di giugno. Quindi, sell-off dollaro rischia di protrarsi per un paio di giorni così oro dovrebbe vedere Supporto aggiuntivo.

I commercianti saranno il monitoraggio dati USA e ulteriori commenti dai funzionari della Fed questa settimana per i suggerimenti circa l’economia e la centrale bank†™ politica monetaria s.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Draghi cerca di fugare i dubbi di durata QE

Azioni europee dovrebbero aprire più alto oggi come gli investitori attendono la decisione di politica monetaria della Banca centrale europea e i commenti relativi al progresso del suo programma di acquisto di bond. Presidente Mario Draghi della banca dovrebbe valutare il successo del programma di quantitative easing della Banca nell’amplificazione di prestito all’interno dell’eurozona e spingendo l’inflazione più vicino alla destinazione della banca. Una conferenza stampa seguirà la decisione.

Sei settimane nel suo programma di acquisto di asset di 1,1 trilioni di euro puntato tirando l’inflazione dell’eurozona fuori dalla stasi, Mario Draghi è probabile che sia chiesto cosa accadrà se il piano riesce prima della data di conclusione provvisoria di settembre 2016. Egli cercherà di dimostrare ai responsabili politici che sono determinati a tagliare supporto solo quando sono sicuri che l’economia è in grado di reggersi sulle proprie.

La BCE ha già incontrato la prima quota mensile di 60 miliardi di euro e ha iniziato a vedere credito pick up dopo quasi tre anni di declino. Ancora gli investitori potrebbero gettare il progresso fuori pista se credono che stimolo diminuirà prima del previsto. Draghi potrebbe essere necessario giocare giù l’idea che il programma potrebbe soccombere alla propria efficacia.

Nel frattempo, il fondo monetario internazionale aumentato le previsioni di crescita economica per la zona euro ieri, previsione di crescita dell’1,5% nel 2015 e all’1,6% nel 2016. Come benvenuto come l’ottimismo, si getta un’ombra sulla vaghezza di quantitative easing. La linea ufficiale è che continuerà fino a settembre 2016 o fino a quando la BCE vede un cambiamento durevole nel percorso dell’inflazione verso l’obiettivo di medio termine di poco meno del 2%.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Banca del Giappone dovrebbe allentare la politica monetaria su Yen debole

L’argomento che una yen debole dovrebbe guidare i prezzi su tutta la linea in Giappone non organizzare più economico olio continua a minare la pressione sui prezzi. Più economico il petrolio greggio è probabile di esercitare una pressione al ribasso sull’inflazione e potrebbe raggiungere chiudere a -0,8% a metà strada attraverso l’anno, secondo gli economisti. Prezzi del petrolio greggio, come sappiamo, sono crollati circa il 50% dallo scorso giugno in mezzo a un eccesso di offerta globale.

Termina l’ultimo ventennio di deflazione è uno degli obiettivi principali delle politiche economiche del primo ministro Abe e mandato la banca del Giappone, ma finora, sono caduti breve. Nel mese di febbraio, tasso di inflazione core del Giappone registrato vicino a zero per cento su anno, escluse effetti dopo l’escursione di imposte di consumo in aprile 2014 come rivelato in dati recenti del governo.

Le famiglie giapponesi hanno tenuto fuori spesa poiché il governo ha sollevato l’imposta di consumo dal 5% all’8% in aprile 2014 con contraenti spesa della famiglia del 2,9% su base annua, il tredicesimo mese consecutivo di contrazione. Dato che le importazioni ad un mero 20% della spesa delle famiglie giapponesi, l’aumento potrebbe essere avere un impatto negativo più ampio di precedentemente ha pensato e ha reso i produttori giapponesi che uso importato merci passano sui costi all’importazione più elevati in altri modi piuttosto che i prezzi di sensibilizzazione, sottoquotazione ulteriormente l’inflazione.

The yen’s near 30% depreciation versus the U.S. dollar and more than 8% increase in oil prices between September 2012 and May 2014 boosted inflation in the second half of 2013 by around 0.5%. Lo yen ha indebolito quasi il 10%, dal momento che la BOJ ha aumentato il suo programma di quantitative easing nell’ottobre 2014, ma la mossa solo sollevato il tasso di inflazione dello 0,25%. Con l’obiettivo di due anni per raggiungere l’inflazione del 2% di questo aprile fuori portata, gli analisti si aspettano la BOJ a estendere la sua politica monetaria obiettivo e facilità nuovamente.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento